Lavanda in Fiore

Lavanda in Fiore

Hai mai visitato i campi di Lavanda in fiore?

Forse non sai che dal 2017 in Toscana sulle colline Pisane, sono nate delle coltivazioni di lavanda. Da fine giugno ai primi di luglio le colline si dipingono di viola. E’ possibile visitare i campi e ammirare la fioritura della Lavanda, in questo piccolo borgo chiamato Pieve di Santa Luce, tra le suggestive colline Pisane. 

.

All’Agiturismo Mandriato la fioritura della Lavanda è un momento magico e di festa. Chi vorrà farci visita, oltre che ammirare e immergersi nei nostri due ettari e mezzo di Lavanda, potrà partecipare ad eventi e esperienze uniche. Da meditazioni guidate, Tour fotografici, visite in fattoria, soggiorno e degustazioni di prodotti tipici del territorio.

Vi aspettiamo dal 18 giugno al 11 luglio, con il nostro programma di eventi:

Lavanda al Tramonto – Domenica 20 e 27 giugno e 4 e 11 luglio

Il linguaggio delle piante, il potere della Lavanda, il canto delle campane tibetane.
Primiana, esperta in Medicina Forestale, accompagnata da Valentina e le sue Campane (Tibetane e cristallo), vi accompagneranno in un’immersione al tramonto nei campi di lavanda in fiore.
Saranno 2 ore di profonda connessione con la natura e di rigenerazione di corpo e mente… accompagnato dagli aromi e dai colori della lavanda, dai suoni delle campane tibetane, dalla luce che cambia.
Un modo diverso per lasciare andare il giorno e cullarsi nella sera.
Ma soprattutto per concederci il lusso di lasciare andare le tensioni, rilassarci profondamente e aprire il cuore. Le nostre cellule godranno del contatto con la Terra e i Cicli Cosmici, di uno spazio-tempo per rigenerarsi e riequilibrarsi. Ci troviamo alle 19.30 al Podere Mandriato;
ci accoglierà una tisana di benvenuto. Faremo 4 chiacchiere per introdurre l’attività e poi ci immergeremo nella lavanda.

Conduce:
Primiana Leonardini Pieri, D.ssa in Psicologia e Psicoterapia, Permacultrice, Nature Therapist, Nature Life Counselor, Esperta in Medicina Forestale.
Alle Campane Tibetane:
Valentina Zaninello, il suo percorso formativo nasce dalla sua inguaribile curiosità verso i suoni e le vibrazioni. Attraverso l’utilizzo di diversi strumenti, cerca di creare vibrazioni che scuotono e guariscono l’anima nel profondo.
Costo: €30,00/persona
Per prenotare: telefonare al 380 313 5309

Cosa portare:
vestiti comodi a strati, scarpe comode. Un cappello per il sole. Una coperta o un telo per stenderci comodamente tra la Lavanda. Una mascherina: non sarà necessario indossarla all’aperto, ma dovremo tenerla con noi per qualsiasi evenienza.

 

Trattamento PRANIC HEALING e SHIATSU – Date evento 19-20 e 26-27 giugno 3-4 e 10-11 luglio.

Potrete godere di trattamenti pranic healing e shiatsu, pratiche rigenerative, a ristabilire l’equilibrio psico-fisico emotivo, pulizia e l’energizzazione pranica. In un contesto unico, i campi di lavanda. I profumi e gli aromi della lavanda in fiore vi accompagneranno in questa esperienza rigenerativa.

Conduce Claudia, allieva all’Accademia Pranic Healing Italia e all’istituto Europeo Shiatsu di Firenze.

TRATTAMENTO PRANIC HEALING
È un trattamento energetico volto a ristabilire il nostro equilibrio psico-fisico ed emotivo. Soffrire di disturbi fisici, psicologici, mentali o emozionali è sinonimo di alterazione delle energie del proprio corpo; Attraverso la pulizia e l’energizzazione pranica, questa tecnica permette di portare sollievo e miglioramento a disagi quali stress, ansia, insonnia ed essere complementare alla guarigione di patologie fisiche.
Durata: 30/40 minuti – 40€
Modalità del trattamento: il cliente può avvalersi di una pulizia generale o di richiedere un trattamento più mirato in base alle sue esigenze.

TRATTAMENTO SHIATSU
Trattamento dei meridiani del nostro corpo che attraverso la tecnica della digitopressione, permette il regolare fluire dell’energia nel nostro corpo favorendo un buon assetto psico-emotivo e aiutando il corpo ad autoguarirsi.
Durata : 30/40 minuti – 40€

Si offre inoltre la possibilità di provare entrambi i trattamenti in un’unica sessione di 60 minuti al costo di 60€.
Prenotazione e informazione- Claudia 3482747284 – Jonathan 3803135309

Fattoria Aperta
Nei 4 weekend della fioritura le porte del Mandriato si aprono a tutti coloro che vogliono venirci a trovare. Saremo a disposizione per raccontarvi chi siamo, il nostro lavoro e i nostri prodotti.

Pic Nik nel campo della lavanda. 18-19 e 25-26 giugno e 2-3 e 9-10 luglio.
La sera è uno dei momenti più magici per ammirare i campi di lavanda. Verso le 20 potrai ritirare il tuo cestino con tutto l’occorrente per il tuo picnic. A bordo campo degusterai la cena preparata con prodotti bio aziendali o locali. Potrai ammirare i campi in fiore e le colline che con l’arrivo della sera, si dipingono di colori caldi e tenui e il profumo della lavanda si intensifica nell’aria. Prenotazione e informazione – Jonathan 3803135309

Trekking – Domenica 27 giugno e 4 luglio
Cammineremo in mezzo a campi di lavanda del Podere Mandriato inebriandoci del suo profumo scenderemo tra le dolci colline marittime dalla Pieve romanica di Santa Luce verso il Lago riempiendoci gli occhi dei colori intensi estivi . L’influenza delle calde brezze marittime, rendono la zona dal clima mite terreno adatto alla coltivazione biodinamica della lavanda. Così ha avuto inizio il progetto di filiera produttiva di erbe officinali per la trasformazione in oli essenziali, tramite distillazione in corrente di vapore, creando un interessantissimo modello di sviluppo turistico sostenibile basato sulla autenticità dei valori e delle risorse del territorio.
Prenotazioni e informazioni www.andareazonzo.com

Tour Fotografico – Domenica 27 giugno e 4 luglio
Sarete accompagnati da Max e Andrea, fotografi professionisti, nei migliori spot di ripresa  per garantirvi ottimi scatti della lavanda Toscana. Posso partecipare tutti, anche solo per venire a visitare il territorio e i bellissimi campi di lavanda in fiore. Automunito- Prezzo 35€
Prenotazione e informazione tour – Andrea Simonetti 3382961400

Servizio Fotografico con cena nella Lavanda – Dal 18 giugno al 11 luglio dal lunedi al giovedi. Nei campi di lavanda tra fotografie e una cena ai sapori toscani.
Le sessioni sono previste o presto la mattina, per catturare la bellezza dei primi raggi di sole che spuntano da dietro le colline, o verso sera al tramonto, quando la luce si fa più dolce.    La ciliegina sulla torta? Sarà possibile trattenersi per una cena. Ci potremo rilassare nella campagna circondati dalla bellezza del lavandeto tra chiacchiere e sorrisi.
Prenotazione e informazione – Diego Giusti 3381154922 www.diegogiusti.it

 

 Viva la Lavanda in Fiore!!!

Il Posto che vorrei visitare.!! by Matilde Tamburelli

Il Posto che vorrei visitare.!! by Matilde Tamburelli

Vogliamo condividere con voi un articolo scritto per il giornalino della scuola, dalla nostra Matilde.

Di questo articolo ci hanno colpito vari aspetti ma una cosa in particolare ci ha fatto riflettere: la scelta del luogo.
Spesso noi genitori scegliendo le vacanze per la famiglia ci impegniamo così tanto a scegliere la metà migliore. Magari la più famosa, la più frequentata,  la più organizzata ma chissà se poi per i nostri ragazzi/ bambini in realtà basta la più SEMPLICE.
Matilde in questo articolo spiega chiaramente il suo ideale di vacanza e leggendolo non possiamo fare a meno di pensare al nostro piccolo Borgo Pieve di Santa Luce.
Buona lettura!!!

 

Il posto che vorrei visitare è curioso, chiunque penserebbe a città come New York, San Francisco, Milano, Istanbul, ma io no.!!

 

Penso ad uno di quei paesini dimenticati da tutti, che appena arrivi vieni accolta con calore e nel giro di mezza giornata hai già conosciuto tutti. Quei paesini che appena ci metti piede te ne innamori e diventano subito destinazione fissa, che diventano subito casa.

E voi direte ma perché proprio i paesini dispersi nel nulla? Perché è proprio lì che trovi il senso di amore, tutti aiutano tutti e niente è di nessuno. Arrivi e vedi bambini che giocano per strada come se non ci fosse pericolo, piazzette piene di anziani che giocano a scopa, signore che fanno gossip e giovani che girano per il paese in un unico gruppetto senza distinzioni. Queste cose mi danno un senso di comunità unico.

 

 

Per non parlare delle sagre paesane!   

 Quelle si che si che sono belle, chiunque che si da da fare, grandi e piccini, belli e brutti, alti e bassi, paesani e turisti. Chiunque fa una piccola parte per far risaltare le strade del loro paesino, le tradizioni e le specialità del luogo. Donne anziane e saccenti in cucina a preparare tutte le squisitezze con i prodotti degli orti, decine di uomini che sistemano le tavolate e ragazzi che mettono la musica per poi ballare nel dopocena, un paese che non è solo il luogo dove abiti ma la tua famiglia allargata.

 

 

 

Un viaggio in questi paesini diventa poi, un viaggio rigenerante, perché ti immergi totalmente nella loro natura fino a diventarne tutt’uno. Ma questi viaggi in fine diventano tragici, che quando è l’ora di tornare a casa ogni scusa è buona per rimanere un altro po’!

By Matilde Tamburelli.

Un Tramonto con la Lavanda

Un Tramonto con la Lavanda

Due ore di profondo relax…

… accompagnato dagli aromi e dai colori della lavanda, dai suoni delle campane tibetane, dalla luce che cambia.
Un modo diverso per lasciare andare il giorno e cullarsi nella sera.

Ma soprattutto per concederci il lusso di lasciare andare le tensioni, rilassarci profondamente e aprire il cuore. Le nostre cellule godranno del contatto con la Terra e i Cicli Cosmici, di uno spazio-tempo per rigenerarsi e riequilibrarsi.

Ci troviamo alle 19.30 al Podere Mandriato; ci accoglierà una tisana di benvenuto. Faremo 4 chiacchiere per introdurre l’attività e poi ci immergeremo nella lavanda.

QUANDO:

Sabato 20 giugno 2020 e domenica 28 giugno 2020
Durata: 19.30 – 21.30 circa
Dove: Podere Mandriato via Aione 30, Santa Luce, Pisa.
Conduce: Primiana Leonardini Pieri, D.ssa in Psicologia e Psicoterapia, Permacultrice, Nature Therapist, Nature Life Counselor, Esperta in Medicina Forestale.

Alle Campane Tibetane: Valentina Zaninello, artista indipendente, contadina resiliente.

DETTAGLI
Costo: €30,00/persona
Per prenotare: telefonare al 380 313 5308
Cosa portare: vestiti comodi a strati, scarpe comode. Un cappello per il sole. Una coperta o un telo per stenderci comodamente tra la Lavanda. Una mascherina: non sarà necessario indossarla all’aperto, ma dovremo tenerla con noi per qualsiasi evenienza.

Tra culto e Tradizione: Festa della Madonna di Monteforte

Tra culto e Tradizione: Festa della Madonna di Monteforte

Il ventennale della Madonna di Monteforte

“La leggenda narra, che durate la costruzione della Chiesa di Monteforte, i suoi costruttori erano impossibilitati a terminare i lavori per la mancanza di acqua. Qui ci fu l’apparizione di una Signora di bianco vestita, che ogni notte con il suo cesto di vimini senza fondo, risaliva dalla valle e riempiva il serbatoio della chiesetta”

Il culto per la Madonna di Monteforte nella comunità del nostro paese, Pieve di Santa Luce,  è radicata nel tempo. Qui ogni anno il 13 Maggio vi si festeggia la Vergine, la comunità si riunisce e come tradizione porta in processione la rappresentazione della Madonna sul Monteforte, dove si trovano i ruderi dell’antica chiesetta.

Gli anziani raccontano che negli anni passati, ogni anno arrivavano molte persone dai paesi vicini e lontani, che venivano a rendere omaggio e a venerare la vergine. Per la comunità di un tempo era un momento di preghiera, d’incontro e di grande festa.

Alla Vergine sono attribuite molte guarigioni, tra cui quella dei fratelli Cantini, nel 1905, quando nelle nostre zone infieriva il tifo e molte persone ne morirono. Ma loro dopo una lunga lotta e atroci patimenti ne sortirono illesi.

I festeggiamenti alla Madonna, hannp una tradizione molto sentita dalla comunità, quella del ventennale, dove la Vergine nella settimana della sua festività, viene accompagnata nelle varie frazioni e vi sosta. È un momento di grande fede e devozione per la comunità, ci si riunisce in preghiera e in festeggiamenti.

Quest’anno, il 13 Maggio 2020, ricorreva il ventennale tanto atteso. La comunità da mesi si preparava a questa ricorrenza, ma la condizione che questa Pandemia ci ha imposto, ha fatto si che momento di raccolta e aggregazione non si sia potuto svolgere come immaginato.
Nonostante tutto la comunità si è preparata ad accogliere la Vergine Maria, abbellendo e illuminando le case, le strade e le colline in suo onore e aspettando il suo passaggio.

E oggi, come quel lontano 1905 , la comunità ha pregato e chiesto aiuto e protezione a lei, la Vergine Maria.

La nostra ricetta della pasta fatta in casa

La nostra ricetta della pasta fatta in casa

La tradizione di far la pasta fatta in casa…

porta i miei ricordi a quando ero bambino, quando con mia sorella aiutavamo la nostra mamma a far la pasta.

Alle sensazioni delle prime volte che impastavo le uova con la farina, alle mani appiccicose  e mia mamma che veniva in soccorso e mi insegnava come fare.

Voglio condividere con voi la ricetta di famiglia…

Ingredienti:

  • 500 gr Farina di grano duro
  • 2 uova d’oca ( 5/6 di gallina)
  • Un filo d’olio EVO
  • Un pizzico di sale
  • Acqua q.b. (circa 1 bicchiere)

Procedimento:

Su di un piano versate la farina e formate un buco centrale dove andremo a mettere le uova, ½ bicchiere, sale olio evo.

Con l’aiuto di una forchetta iniziate a mescolare la farina alle uova, facendo attenzione di non rompere i mucchietto per non far fuoriuscire tutto.

 

Quando le uova e farina avranno una consistenza più densa, iniziamo ad impastare con le mani e lavoriamo bene l’impasto.

Fate attenzione che non sia troppo secco, nel caso aggiungere acqua, e neanche troppo molle, una volta pronto fate riposare l’impasto per una mezz’ora.

 

Mentre aspettate, preparate il tavolo stendendo una tovaglia che servirà dopo per stendere la pasta. Per stendere la pasta  io uso la classica macchina stendi pasta, il matterello l’ho mandato in pensione…

Iniziamo a far dei pezzetti e a formare delle sfoglie un po’ più spesse (6), dopo di che le ritagliamo e le passiamo ad uno spessore più fine (io di solito uso il 4).

Una volta pronte le stendiamo le sfoglie sulla tovaglia stesa sul tavolo.

Qui dobbiamo decidere: se le usiamo per una lasagna le lasciamo così come sono ad asciugare o le prepariamo subito; se invece vogliamo fare delle tagliatelle o tagliolini possiamo ripassarle e tagliarle nel formato giusto.

Per la conservazione, la mia mamma usava due bastoni appoggiati su due sedie e metteva con molta attenzione le tagliatelle ad asciugare.

Se invece le vogliamo gustare subito, basterà metterle sui dei vassoi, infarinandole bene in modo che non si attacchino.

Offerta Aprile in Agriturismo

Offerta Aprile in Agriturismo

Aprile è il mese del risveglio della Natura, un’esplosione di colori e profumi

Vieni a trascorrere qualche giorno nel nostro agriturismo, in completo relax.
Potrai vedere e sentire il risveglio della natura, i suoi colori accesi, i suoi profumi inebrianti e il cinguettio degli uccellini.

Le giornate primaverili sono l’ideale per fare lunghe e rigenerative passeggiate in mezzo alle nostre campagne, per fare pic-nic sui verdi prati delle nostre colline o visitare i nostri piccoli borghi, ricchi di storia di tempi passati.

Aprile è anche il mese dove si dà inizio alla stagione delle sagre e delle feste paesane, dove le comunità si riuniscono a festa. Qua potrete assaggiare piatti tipici della tradizione toscana e locali.

Prenota un soggiorno da noi entro il 15/03/2020, avrai uno SCONTO del 15%

l’offerta è valida su un pernottamento minimo di 2 notti (Pasqua 3 notti),  per minimo due persone.

Email: prenotazioni@agriturismomandriato.it
Cellulare: 393 4103162

Ti aspettiamo!

Translate »